Scuola Quadri Politica, Lega Nord FVG: il messaggio politico attraverso i social network

Scuola politica

Il 16 gennaio 2016 ho partecipato alla prima lezione della Scuola Quadri, la scuola di formazione politica per simpatizzanti, sostenitori e militanti, organizzata dalla Lega Nord FVG. In totale sono previste una quindicina di lezioni, distribuite nell’arco del 2016, con l’obiettivo di valorizzare le risorse interne del partito e di avvicinare le persone al complesso universo della politica.
L’ospite di questa prima lezione è stato l’esperto di new media Stefano Fantinelli (per info: www.fanti1959.com), che ha approfondito il tema del messaggio politico attraverso i social network.

Sono state circa una cinquantina le persone che dalla mattina di sabato 16 gennaio hanno gremito la Sala Don Bosco a Cervignano del Friuli, per partecipare alla prima lezione della scuola politica organizzata dalla Lega Nord FVG, intitolata “Il messaggio politico attraverso i social network – comunicazione sul web“.
Dopo una breve introduzione di Alberto Puntel, coordinatore della Lega Nord di Cervignano, hanno preso la parola Vannia Gava (responsabile segreteria politica LN FVG) e Serena Tonel (responsabile dei new media LN FVG), che hanno rimarcato l’importanza di una scuola politica per i militanti, ma anche per i sostenitori e i simpatizzanti, affinché diventino sempre più consapevoli nell’utilizzo dei social network e della comunicazione sul web in generale.

IMG_20160116_192559
Il relatore Stefano Fantinelli

La lezione è poi proseguita con l’intervento del relatore Stefano Fantinelli che ha spiegato come, per un movimento politico, la comunicazione sui new media, affiancata ai metodi di coinvolgimento tradizionali (banchetti, volantinaggi e comizi) sia un mezzo indispensabile per acquisire nuovi elettori.

Scala gerarchica dei comunicatori
Scala gerarchica dei comunicatori in un movimento politico

Continuando il suo intervento, il relatore ha trattato tematiche importantissime, come per esempio il concetto di influencers, ovvero quelle persone che attraverso i loro post, cinguettii e scatti fotografici riescono a spostare e indirizzare l’opinione degli utenti dei vari social network.
Per esemplificare meglio il concetto è stato utilizzato uno schema grafico, così da evidenziare meglio la scala gerarchica dei comunicatori in un movimento politico.
Alla base vi sono gli “inattivi“, un gradino sopra gli “evangelisti“, ovvero chi porta avanti un’idea pur non avendo uno scopo, un po’ più in alto ci sono gli “influencers“, che sono i militanti e i sostenitori, infine, al vertice, c’è il “leader” e cioè chi detta la linea politica.
Col proseguo dell’intervento, il relatore Stefano Fantinelli ha dato ampio risalto all’espressione “personal branding“, cioè la capacità di una persona di riuscire a valorizzare le proprie specificità, attraverso una comunicazione appropriata.
Nel suo ricchissimo intervento, l’oratore ha poi spiegato le caratteristiche dei vari canali disponibili per comunicare adeguatamente con i propri seguaci, a partire dal sito/blog, che sono gli strumenti irrinunciabili per chi vuole avere il totale controllo sulla propria comunicazione, a seguire c’è Facebook, il più popolare social network, dove ci sono praticamente tutti e che è il più facile da utilizzare, senza dimenticare che permette la possibilità di creare sia un profilo personale che una “fan page”, a seguire c’è Twitter, che grazie all’uso ben congegnato degli hashtag è il miglior aggregatore di notizie disponibile in rete, subito dopo c’è Instagram, che è un social network basato sulla condivisione degli scatti fotografici e che sta prendendo piede sempre più, in conclusione c’è Google Plus, il noto social network creato da Google, molto utile per far indicizzare i propri contenuti sul più conosciuto fra i motori di ricerca.
Durante l’esposizione di Stefano Fantinelli, continuata anche dopo la pausa pranzo, sono stati davvero tanti gli argomenti trattati, fra tutti ricordo: mailing list, la “call to action”, i 10 errori da non fare e le 10 cose da fare su Facebook, Hootsuite e molto altro.
Nella fase conclusiva del suo intervento, è stato dato ampio spazio al dibattito e alle domande dal pubblico.

IMG_20160116_193830
A destra, l’On. Fedriga durante i saluti

Verso le 16:00 ha portato i sui saluti ai presenti anche l’On. Massimiliano Fedriga, che ha definito la scuola politica come un’occasione molto importante per formarsi, crescere e lavorare assieme, col fine di essere preparati e consapevoli, così da saper dare agli elettori, ma anche ai semplici interessati, risposte motivate e basate su conoscenze concrete.
In chiusura, l’intervento di Serena Tonel (responsabile new media LN FVG) che ha illustrato dettagliatamente tutti i principali contatti della Lega Nord FVG, a partire dalla pagina Facebook (per info: www.facebook.com/leganord.fvg) e l’account Twitter (per info: twitter.com/LegaNordFVG).

Conclusioni

In conclusione, posso dire che, secondo la mia opinione, l’idea di far cominciare questa scuola politica dal tema della comunicazione è stato propedeutico per le successive lezioni, che così potranno già contare su una base solida su cui poggiare. Inoltre, reputo che partecipare a questo tipo di iniziative è indispensabile per coloro che hanno approcciato al mondo della politica e che in futuro vorranno essere ben preparati per sostenere una buona campagna elettorale, sia online che “offline”.
Prima di salutarci, vi chiedo di lasciare un commento con i vostri pensieri a riguardo di quanto avete letto, per me sarà un piacere leggervi e rispondere. Infine, se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo con tutti i vostri amici, ne sarò davvero molto contento!

Annunci

9 thoughts on “Scuola Quadri Politica, Lega Nord FVG: il messaggio politico attraverso i social network

  1. Vannia 17/01/2016 / 17:23

    Complimenti Andrea per il blog e grazie per aver non solo capito ma anche aver messo in pratica in maniera encomiabile quanto appreso ieri. Alla prossima!!

    • Andrea Tomasella 17/01/2016 / 19:49

      Grazie a te Vannia, per aver preso a cuore la formazione delle persone che hanno approcciato al mondo della politica.
      Mi ha fatto molto piacere leggere il tuo commento, mi auguro continuerai a seguire il mio blog.
      A presto.

  2. Leida 17/01/2016 / 21:16

    Bravissimo Andrea, hai centrato in pieno la lezione. Ottima sintesi ed ottime le considerazioni.

    • Andrea Tomasella 17/01/2016 / 21:46

      Ciao Leida, ti ringrazio, mi fa piacere che hai apprezzato il mio articolo. Continua a seguire anche in futuro il mio blog, a presto.

  3. fanti1959Fanti1959 19/01/2016 / 10:24

    Complimenti per la sintesi di una giornata di formazione e grazie a tutti i partecipanti attenti e partecipi … questo post ne è la conferma! Bravo

    • Andrea Tomasella 19/01/2016 / 11:03

      Grazie Stefano, sono molto contento di questo tuo feedback. Continua a seguire il mio blog anche in futuro, alla prossima.

  4. Albe Puntel 19/01/2016 / 19:14

    Il tuo solito stile asciutto per un resoconto puntuale, ben fatto! Il Web è una ulteriore piazza in cui saper montare bene i propri “gazebo” è sempre più fondamentale. Chiamare all’azione nuovi giovani che come te sappiano districarsi in questo ambiente è una missione che mi, e ci, dobbiamo dare. Albe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...