Pontida 2016, dieci buoni motivi per partecipare

Locandina Pontida 2016
Pontida 2016

Domani si terrà il tradizionale comizio di Pontida, ecco dieci motivi per cui sono convinto valga la pena partecipare. Leggete, commentate e condividete l’articolo, sarò contentissimo di conoscere anche le vostre opinioni.

1 – Votare No alla riforma costituzionale

Votare NO è indispensabile per non diventare ancora più schiavi dell’Unione Europea e dei poteri forti internazionali, oltreché per non accettare che il potere in Italia venga ulteriormente centralizzato, a scapito di autonomie e servizi ai cittadini. Inoltre, Renzi ha affermato che se perde il referendum se ne torna a casa: accontentiamolo!

2 – Cancellare la legge Fornero

La riforma delle pensioni Fornero ha innalzato l’età pensionabile e creato il grave problema degli esodati, ovvero lavoratori in età pensionabile ma oramai senza lavoro e senza pensione a seguito della legge introdotta dal governo Monti. Dopo aver lavorato e versato i contributi per quarant’anni, la pensione non è un privilegio ma un sacrosanto diritto.

3 – Fermare l’invasione

Stiamo ospitando negli alberghi centinaia di migliaia di clandestini che non hanno alcun diritto di restare nel nostro Paese. Un sistema marcio e colluso sta speculando su questo meccanismo e ha tramutato il fenomeno dell’immigrazione in un enorme business con cui arricchirsi alle spalle degli italiani. Dobbiamo dire basta a questa situazione, aiutare chi veramente scappa dalla guerra e rimpatriare i clandestini, la priorità dello Stato devono essere gli italiani in difficoltà e che non riescono arrivare a fine mese.

4 – Mettere in discussione l’Euro

L’Euro è una moneta sbagliata per l’Italia perché non è altro che uno strumento utilizzato per metterci in difficoltà rispetto ad altri Stati. Bisogna velocemente mettere in discussione l’Euro e affrontare il problema prima che sia troppo tardi. Ammesso che già non lo sia…

5 – Mettere in discussione questa Unione Europea

Non esiste italiano che non sia anche europeo, la stessa Europa non potrebbe esistere senza l’Italia. Questo però non vuol dire che siamo costretti a rimanere inermi davanti all’Unione Europea dell’austerità, che affama i popoli e si prostra al servizio di banche e multinazionali. Dobbiamo pretendere un’Europa a misura di persone, un’Europa di nazioni e libertà.

6 – Riconquistare la sovranità nazionale

Per ricominciare a guardare al futuro con ottimismo bisogna riconquistare la sovranità nazionale, non possiamo delegare a mondialisti ed eurocrati il nostro futuro. Bisogna far capire che l’Italia vuole tornare a coniare e controllare una propria moneta (sovranità monetaria), vuole poter difendere i propri confini (sovranità territoriale) e vuole un governo democraticamente eletto (sovranità politica).

7 – Valorizzare le piccole e medie imprese italiane

Le PMI rappresentano la colonna portante dell’economia del nostro Paese e c’è assoluto bisogno di politiche a sostegno di queste imprese, a partire da fisco e credito. Inoltre è ora di dire stop all’abusivismo, che genera un giro d’affari superiore ai ventuno miliardi di euro e causa una perdita di undici miliardi per il fisco. Servono più controlli e azioni di contrasto, non è possibile tartassare i commercianti italiani in difficoltà e lasciare le nostre città invase da bancarelle abusive.

8 – Aiuti, veri e concreti, alla genitorialità

Altro che “Fertility Day”, in Italia il tasso di natalità è uno dei più bassi al mondo perché il governo invece di incentivare nuove nascite preferisce sostituire il popolo italiano con clandestini extracomunitari. Essere presenti a Pontida servirà anche per chiedere a gran voce un programma di aiuti alla genitorialità, bonus bebè, sgravi fiscali e nuove forme di sostegno economico per mamme e papà di cittadinanza italiana.

9 – La difesa è sempre legittima

Chi si difende da un ladro all’interno della propria abitazione non può essere processato, l’eccesso colposo di legittima difesa va cancellato poiché il domicilio deve essere considerato sacro e inviolabile. C’è bisogno di maggiore sicurezza, per questo va dato sostegno concreto alle forze dell’ordine e pene certe ad aggressori e rapinatori.

10 – Indire le elezioni politiche

Come è stato per i governi Monti e Letta, anche l’attuale governo non è stato legittimato dal voto popolare. È un esecutivo, quello di Renzi, che sta in piedi solo grazie a cinquanta parlamentari transfughi eletti all’opposizione e oggi seduti con la maggioranza, dunque hanno disatteso la volontà popolare. Il presidente della Repubblica dovrebbe sciogliere le camere e indire quanto prima le elezioni politiche.

Pontida 2016, in conclusione…

…mi auguro di essere stato sufficientemente esaustivo nell’elencare le motivazioni per cui ho scelto di partecipare al comizio di Pontida. Mi farebbe davvero piacere conoscere anche le vostre opinioni, cosa ne pensate delle mie motivazioni? Cosa vi aspettate (o non aspettate) dalla manifestazione? Scrivetelo nello spazio per i commenti e sarò contentissimo di rispondervi. Inoltre, se vi è piaciuto, condividete con tutti i vostri amici questo articolo, per me è molto importante!

Vi invito a mettere “Mi piace” alla mia pagina Facebook.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...