“Puliamo il Mondo” a Gorizia, grandissimo successo per l’iniziativa a favore dell’ambiente

immagine d'anteprima per Puliamo il Mondo
Puliamo il Mondo 1016 copertina

Sabato pomeriggio ho partecipato all’iniziativa ecologica promossa da Legambiente Gorizia, assieme ad altri cinquanta volontari abbiamo ripulito il monte Calvario dai tanti rifiuti abbandonati. Leggi il report e condividilo se ti piace!

Un folto gruppo di volontari, fra cui molti giovani scout del gruppo Gorizia 3, hanno risposto positivamente all’appello lanciato da Legambiente Gorizia per “Puliamo il Mondo 2016“, ovvero l’edizione italiana di “Clean up the World” che è il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

A fare gli onori di casa il presidente di Legambiente Gorizia Luca Cadez, che ha velocemente spiegato a tutti i presenti come si sarebbero svolte le operazioni di pulizia del monte Calvario. Per facilitare il più possibile i partecipanti nell’arduo compito di recuperare i tanti rifiuti abbandonati, il monte è stato suddiviso in tre grandi aree, ognuna con un diverso livello di difficoltà sulla base della pendenza del terreno, il peso dei rifiuti presenti e alla complessità del loro recupero. In questo modo tutti sono stati coinvolti e hanno potuto dare il loro prezioso contributo a seconda delle proprie possibilità.

Puliamo il Mondo sul monte Calvario
Volontari Puliamo il Mondo

Per quanto mi riguarda, inizialmente ho scelto di fermarmi nella prima area lungo la strada, quella con i rifiuti più grandi e pesanti. Assieme ad altri volontari, abbiamo estratto dalla vegetazione una decina di copertoni d’automobile, secchi arrugginiti e colmi di cemento, una macchina cambiamonete (ovviamente vuota) e uno scaldabagno. Oltre a ciò, l’intera area è stata liberata anche da sacchetti dell’immondizia di plastica, vetri e bottiglie, mattonelle e bottigliette di plastica.

Dopo che il grosso del lavoro era oramai stato fatto, mi sono spostato nella seconda area di lavoro. Qui ho trovato un bel gruppetto di volontari impegnato a tirare fuori dalla zona boschiva rifiuti di ogni tipo: bottiglie di vetro e plastica, indumenti, barattoli e anche un wc.

volontari legambiente all'opera
Raccolta rifiuti nel canale del monte Calvario

Nella terza area invece è stato necessario calarsi con la corda in uno dei canali del monte Calvario, poiché la pendenza del terreno non consentiva un agevole recupero dei rifiuti. Così, grazie all’esperienza di un piccolo gruppo di scout che avevano già fissato in precedenza la corda per calarsi, siamo scesi nel canale e facendo una catena di volontari abbiamo portato i rifiuti fino in superficie.

Conclusioni

Puliamo il Mondo 2016 è stata una bellissima esperienza, oltre al fatto che lo splendido monte Calvario è stato finalmente ripulito dai tanti rifiuti abbandonati abusivamente, più di tutto sono contento perché fra i tantissimi volontari c’erano anche molti bambini. Sono proprio i bambini i destinatari primari a cui rivolgere questo tipo di iniziative perché, oltre a essere un momento ludico, sono anche degli ottimi eventi formativi sulla sensibilizzazione alla cura e alla tutela dell’ambiente, oltreché piccole lezioni all’aperto di educazione ambientale. Prima di salutarci, vi esorto a commentare per farmi sapere cosa ne pensate dell’articolo e se vi è piaciuto condividetelo con tutti i vostri amici, ne sarò davvero contento.

Vi invito a mettere “Mi piace” alla mia pagina Facebook.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...