Cucina goriziana: tradizione o futuro, quale direzione? (intervista a Paola Manias)

intervista paola manias cooking paola gorizia
Cucina goriziana: tradizione o futuro, quale direzione?

Come far diventare la propria passione anche l’attività lavorativa da svolgere quotidianamente? Quali sono le sfide più grandi che una donna deve affrontare quando decide di aprire una propria attività?

Ho parlato di questo e molto altro con la personal chef Paola Manias, specializzata nelle intolleranze alimentari che nel giugno del 2016 ha inaugurato il primo laboratorio di cucina senza glutine a Gorizia. Continua a leggere l’intervista per conoscere tutti i dettagli.

Intervista Paola Manias, prima parte

paola manias cooking paola gorizia
Paola Manias

Com’è nata la tua passione e quando hai deciso di trasformarla in un lavoro?

“Da che mi ricordi ho sempre amato cucinare: ho cucinato per mia figlia, per la mia famiglia e per gli amici e tutti continuavano a dire che cucinavo bene. Allora ho deciso di approfondire questa attività, da cosa nasce cosa, ed è diventata passione e poi lavoro”.

Cosa vuol dire essere una donna imprenditrice e come fai a conciliare la tua attività con la famiglia?

“Intanto non mi definisco un’imprenditrice ma semplicemente una lavoratrice, a me piace lavorare e ho avuto la fortuna di fare ciò che mi fa star bene e quindi non ci metto tanto a coniugarlo con la famiglia. Alla fine la famiglia ruota intorno a me e mi appoggia sempre in tutte le mie idee e quindi è lei che si adatta e non viceversa”.

Cosa credi andrebbe fatto per stimolare l’apertura di nuove attività in città e per far prosperare quelle già esistenti?

Prima di tutto bisogna avere una mentalità aperta e rendersi conto che il mondo sta cambiando e che dobbiamo essere in grado di adattarci alle mutate esigenze delle persone e di quello che vogliono. Per questo mi sono specializzata nelle intolleranze, proprio perché il mondo, il cibo e la cucina sono molto diverse rispetto a vent’anni fa e quindi, dato che la domanda era quella, ho deciso di adattarmi”.

Cucina goriziana, un breve commento

Paola è attentissima agli ingredienti utilizzati durante la realizzazione delle sue ricette e tutto il cibo lo prepara solo su ordinazione e preferendo alimenti a Km 0, così da garantire la massima qualità, freschezza e, soprattutto, evitare gli sprechi.

Proprio a riguardo della sua attenzione per la dimensione locale e all’utilizzo di prodotti del territorio ho dedicato la seconda parte dell’intervista.

Intervista Paola Manias, seconda parte

Quanto contano per te i prodotti locali e le antiche ricette tradizionali della cucina goriziana ?

“La tradizione fa parte della nostra storia, io sono molto legata al territorio e cerco veramente di cucinare a km 0, per questo mi servo sempre al mercato e uso prodotti di stagione. In più cerco di alleggerire la cucina contadina e la tradizione povera e quindi trasformo i piatti tipici dei nostri territori in qualcosa di più leggero e di adatto alle nostre esigenze moderne”.

La tua attività si affaccia proprio davanti al parco Coronini Cronberg, cosa significa per te trovarsi in un contesto che riassume tanta storia e cultura goriziana?

“Mi reputo una donna fortunata perché faccio quello che voglio, nel laboratorio che ho deciso di trasformare e nella zona che ho avuto la fortuna di trovare. Tutto ciò fa parte di una concentrazione astrale per cui mi sento veramente fortunata e felice di poterlo fare qui”.

Prima di passare alle conclusioni, ti invito a guardare il video “Cucina goriziana: tradizione o futuro, quale direzione? (intervista a Paola Manias)” e non dimenticarti di iscriverti al mio canale YouTube!

Conclusioni

Hai già provato la cucina a domicilio o ti piacerebbe farlo? Cosa ne pensi di questa intervista e dell’esperienza raccontata da Paola? Scrivi un commento con la tua opinione, sarà un piacere per me leggere e poi risponderti. Se ti va metti mi piace all’articolo e condividilo con i tuoi amici, in questo modo valorizzerai il mio impegno e mi aiuterai a far conoscere questa intervista.

L’appuntamento è sempre per mercoledì prossimo su questo blog, prima di salutarci però ti ricordo di mettere “Mi piace” alla mia pagina FacebookUn caro saluto, alla prossima.

Leggi anche: Commesso Mediceo e oreficeria goriziana, arte antica o innovazione? (intervista a Sergio Figar)

Visita il sito della personal chef Paola Manias: cookingpaola – idee in cucina 

Annunci

One thought on “Cucina goriziana: tradizione o futuro, quale direzione? (intervista a Paola Manias)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...